La Cantina Dora Sarchese nasce negli anni Ottanta dall’arte imprenditoriale di Domenico D’Auria, detto Mimì, patriarca dell’azienda vinicola. Grande capostipite, ha tramandato passione e capacità a un’intera famiglia che oggi porta avanti un’attività che è il riflesso di un legame profondo e antico con il territorio e i suoi prodotti. Venuto a mancare nel 2002, a lui è stata dedicata una linea di vini, una gamma che parla di identità territoriale e di semplicità, chiamata a ragione Mimì. Ogg

i, sua moglie Dora, alla quale Mimì dedicò la cantina, è regina della cucina di “Casa Dora”, la parte dell’azienda dedicata alla ristorazione e all’accoglienza eno-turistica. La conduzione della cantina è invece affidata al figlio Nicola D’Auria, Past President nazionale del Movimento Turismo del Vino e Presidente del Movimento Turismo Vino Abruzzo e attivo promotore di iniziative che danno lustro al comparto vitivinicolo abruzzese.

All’interno della cantina Dora Sarchese c’è una fontana dalla quale zampilla vino, un luogo speciale con una storia speciale. L’idea di realizzare una fontana del vino in Abruzzo nasce dall’intuizione di Dina e Luigi, due appassionati camminatori ortonesi che durante il loro pellegrinaggio verso la tomba di Santiago di Compostela si sono felicemente imbattuti in una fontana di vino a disposizione dei tanti pellegrini bisognosi di ristoro.

Questa esperienza fece nascere in Dina e Luigi il sogno di realizzare la stessa cosa sul percorso che loro stessi avevano contribuito a far nascere, il Cammino di San Tommaso, un lungo sentiero tra Roma e Ortona, collegamento tra le tombe degli apostoli Pietro e Tommaso.
Proprio sul tracciato del Cammino di San Tommaso, a pochi chilometri da Ortona, si trova la nostra Cantina il luogo giusto per realizzare la nostra fontana del vino, dove pellegrini provenienti da tutto il mondo avrebbero potuto rinfrancarsi dalle fatiche del lungo viaggio.

Ortona Cantina Dora Sarchese Sala degustazioni

 

Riferimento: Nicola D’auria

Zone vitivinicole:
Cerasuolo d’Abruzzo (DOC)
Montepulciano d’Abruzzo (DOC)
Trebbiano D’Abruzzo (DOC)

Anno di fondazione: 1983

Winemaker: Leonardo Seghetti

Vitigni: Montepulciano, Trebbiano, Chardonnay, Cerasuolo, Pecorino, Cococciola

Ettari vitati: 18

Numero di bottiglie prodotte/anno: 100000

 

 

 

Etichette più importanti:
Lapis Rosato
Spumante Brut Esmery
Abruzzo Pecorino Dorad\’Oro
Montepulciano d\’Abruzzo doc Rosso di Macchia
Spumante Brut Rose Rose\’ Prive\’

Strada del vino: Strada del vino Colline Teatine

Come arrivare

A14 uscita Ortona. Imboccare la SP Marruccina in direzione Orsogna per circa 5 Km

Giorni e orari di apertura: lunedì

Giorni e orari visita in cantina: su prenotazione

Degustazione di vino: si

Degustazione di olio: si

Acquisto prodotti in cantina: si

Acquisto prodotti online: no

Accessibilità disabili: si

Parcheggio pullman: si

Territorio: nei dintorni puoi trovare

Musei

Ortona: Pinacoteca Cascella e Museo Arte Contemporanea, Palazzo Farnese Museo F.P.Tosti, Palazzo Corvo, MUBA Museo della battaglia di Ortona, Museo Ex Libris Mediterraneo, Ex Convento S. Anna, Museo Diocesano, Cattedrale-Basilica San Tommaso Apostolo. Crecchio: Castello Ducale

Monumenti

Ortona: Castello Aragonese, Teatro F. P. Tosti, Palazzo Farnese, Palazzo Corvo, Cattedrale Basilica San Tommaso Apostolo, Cimitero Canadese Monumentale di Guerra-C.da San Donato Crecchio: Santa Maria da Piedi

Feste ed eventi folkloristici

Ortona: 20 Gennaio festa di San Sebastiano con tradizionali fuochi pirotecnici Primo weekend di maggio Festa patronale San Tommaso Apostolo- Corteo delle chiavi d’argento. La festa risale al 1258, quando giunsero ad Ortona le spoglie del Santo.In quella occasione, venne concessa l’indulgenza plenaria del Perdono e da qui il nome della festa. Il sabato pomeriggio si svolge un corteo storico molto suggestivo con figuranti in costume d’epoca, sbandieratori, musici ed armigeri che accompagnano la dama che porta le chiavi del busto d’argento in cui sono custodite le spoglie del Santo. Le chiavi vengono consegnate alle autorità

https://www.dorasarchese.it/