Casa Setaro nasce in Campania, sulle pendici del Vesuvio, dall’iniziativa di una famiglia che con grande dedizione ha saputo rivoluzionare lo stile e la percezione del Lacryma Christi del Vesuvio Doc, declinando in una nuova visione la vinificazione dell’Aglianico, della Falanghina (Campania Igt) e del Piedirosso (Vesuvio Doc), riportando in auge anche vitigni autoctoni a rischio di estinzione, come il Caprettone.

La produzione avviene nel pieno rispetto dell’ambiente, con una gamma di vini eclettici e coerenti con la filosofia aziendale. Tutti sono vini rappresentativi di un Vesuvio intriso di memoria. Ma con un occhio sempre rivolto all’innovazione e al futuro.

La famiglia Setaro inizia a dedicarsi alla coltivazione delle uve e alla sua trasformazione, in modo sostenibile e identitario, attraverso quel bagaglio di conoscenze e antichi saperi tramandati da Vincenzo al figlio Massimo Setaro. Ad affiancarlo e sostenerlo, la moglie Maria Rosaria: insieme salvaguardano la storia della viticoltura vesuviana con amorevole fare sartoriale.

 

Casa Setaro