Da 50 anni le vigne Bucovaz tagliano il paesaggio come i lunghi corridoi di un aeroporto.

E proprio qui, ogni giorno, apriamo la valigia piena di idee, esperienza e impegno per prenderci cura dei nostri vigneti, rispettando la prima regola di un buon viaggiatore: essere sostenibili. Coltiviamo un’attenzione particolare per salvaguardare l’ambiente e la natura. Durante l’anno, prepariamo tutto nei minimi particolari prima di arrivare all’imbarco dei nostri passeggeri di prima classe: i grappoli. Una volta finita la vendemmia, siamo pronti a prendere il comando e decollare.

Ci troviamo nell’estremo orientale del Friuli Grave, protetti dai venti freddi, grazie alla catena delle Prealpi Giulie. A sole 15 miglia, appena sotto la linea dell’orizzonte, il mare da cui arriva una brezza sapida e costante. In questa zona delimitata dai fiumi Judrio e Corno, il microclima è mite e temperato con buona escursione termica tra giorno e notte. Il terreno è di origine alluvionale e nei vigneti varia da ghiaioso a medio impasto. Ciò favorisce un accumulo di zuccheri, pigmenti e sostanze aromatiche nell’uva: le priorities che rendono ogni viaggio con Bucovaz indimenticabile. Da non riuscire più a farne a meno.

Per noi, ogni acino è come un piccolo passeggero da coccolare. Ce ne prendiamo cura, garantendo supporto, alti standard di sicurezza e plus esclusivi come l’imbarco prioritario, alle prime luci dell’alba durante la vendemmia, e poi la relax room, il meritato riposo nei tini dopo la pigiatura. Per farlo, Simone ha viaggiato in tutto il mondo, per ampliare i propri orizzonti e carpire quali sono le differenze con il vino prodotto nello splendido Friuli.
Ha studiato i protocolli di “partenza e atterraggio” delle più famose cantine in California, Australia e Nuova Zelanda, scoprendo tutti i segreti di un vino che segue le sue coordinate. Tornato a casa, tra le vigne di Dolegnano, ha da subito messo a disposizione della famiglia e della cantina il suo bagaglio di conoscenze e competenze. Dal trattamento dell’uva, fino ai tini di fermentazione e all’affinamento, dove i vini intraprendono il loro più bel viaggio. Quello per raggiungerti e portarti con loro tra sorsi ed emozioni.

 

Zona vitivinicola: Friuli Grave (DOC)

Anno di fondazione: 1950

Winemaker: Simone

Ettari vitati: 10

Numero di bottiglie prodotte/anno: 10000

Etichette più importanti:
Friulano
Ribolla Gialla
Sauvignon
Merlot
Cabernet Franc

  • DEGUSTAZIONI E ALTRI SERVIZI
  • RISTORAZIONE E ACCOGLIENZA

Degustazione di vino: si

Degustazione di olio: no

Acquisto prodotti in cantina: si

Acquisto prodotti online: no

Accessibilità disabili: no

Parcheggio pullman: no

Bucovaz